Come è cambiato il mestiere di agente di viaggio?

L’agente di viaggio è una delle figure professionali che ha subito più cambiamenti negli ultimi vent’anni.

Il motivo di questo cambiamento è dovuto alla diversificazione della clientela di un’agenzia di viaggi: prima dell’avvento del web, le persone si rivolgevano all'agenzia per farsi consigliare la meta delle prossime vacanze, oggi sanno già a quali destinazioni sono interessati e all’agente di viaggio chiedono una maggiore personalizzazione.

Per essere competitivo, l’agente di viaggio oggi deve essere sempre aggiornato sulle ultime tendenze del settore e concentrato sulle esigenze del cliente.

Questo agente di viaggio ideale di cui parliamo è in grado di proporre, oltre alle destinazioni classiche, anche delle mete nuove ed ancora poco conosciute, in modo da ampliare il bacino di potenziali clienti che prenotano in agenzia.

Inoltre, è importante cercare di sfruttare delle nicchie di mercato: enogastronomia, viaggi avventura ed eventi sportivi, per citarne solo alcuni, rappresentano mercati che hanno ancora molto da dare, dove l’agente di viaggio può creare qualcosa di davvero nuovo e interessante.

Come riconoscere un agente di viaggio competente

Come è cambiato il mestiere di agente di viaggio?

La ricerca di nuovi clienti poi, passa anche attraverso l’utilizzo della tecnologia che, soprattutto quando si fa riferimento ad agenzie di dimensioni contenute, può di certo fare la differenza rispetto alla concorrenza. Saper utilizzare gli strumenti che il web mette a disposizione, conoscere le basi del digital marketing e avere visibilità online sono degli obiettivi imprescindibili per un agente di viaggio di successo.

Al contrario invece, succede spesso che gli agenti di viaggio si sentano intimoriti davanti alla rete, non sapendo come funziona e non vedendo risultati concreti nonostante l’investimento di tempo (e denaro) che impiegano come autodidatti per cercare di migliorare il posizionamento della propria agenzia sul web.

In questo caso è consigliabile affidarsi a una web agency che garantisca tutto il supporto di cui un agente di viaggi ha bisogno, che analizzi il mercato, individui e circoscriva il target di riferimento e che prepari una strategia per raggiungerlo in maniera efficace. Un’agente di viaggi di successo sa esattamente cosa vuole il suo cliente ed è in grado di trovare per lui l’offerta migliore nel vasto mercato turistico.

Poter contare su dei canali preferenziali di prenotazione verso tutti gli operatori del settore (tour operator, ma anche guide, ristoranti, hotel, ecc.) gli garantisce la possibilità di organizzare il viaggio su misura per il suo cliente, garantendo la sua piena soddisfazione.

Scegliere un hotel con un'agenzia viaggi

La soddisfazione del cliente deve essere l’obiettivo principale di un agente di viaggi, perché porta alla sua fidelizzazione. Questa catena funziona grazie ad una capillarità di contatti che permette di fornire al viaggiatore una serie di servizi e informazioni che da solo difficilmente riuscirebbe a reperire, a un prezzo molto vantaggioso.

Da agente di viaggio a consulente di viaggio: cosa è cambiato

Per questo motivo, più che di agenti di viaggio, negli ultimi anni si sente parlare di consulenti di viaggio. Dal punto di vista contrattuale, queste nuove professionalità di configurano come agenti di commercio con mandato di rappresentanza.

Ciò significa che concludono contratti di vendita di prodotti e servizi turistici per conto del network al quale aderiscono ed è per questo motivo che l’affidarsi ad un ottimo network diventa fondamentale.

Isola di Bora Bora

I network solitamente riescono ad accedere a tariffe più vantaggiose rispetto alle agenzie indipendenti, grazie agli alti fatturati maturati dal gruppo e a fronte dei quali gli operatori definiscono le tariffe e prodotti turistici che possono concedere.

Di conseguenza i consulenti riescono ad avere anche una maggiore scelta dei servizi e prodotti da offrire al cliente senza dover perdere troppo tempo nelle ricerche. Questo permette loro di concentrarsi sul cliente, lasciando al network tutto l’onere della parte organizzativa e contrattuale.

Questa figura professionale, diversa dall'agente di viaggio di una volta, si sta diffondendo sia in Italia che all’estero, diventando un punto di riferimento per i propri clienti, tanto da meritare anche un articolo su Vogue, che potete leggere qui www.vogue.com/article/return-of-the-travel-agent-travel-designers.